0-9

A

B

C

D

E

F

G

H

I

J

K

L

M

N

O

P

Q

R

S

T

U

V

W

X

Y

Z

Your Ad Here

Fiaba - XII L'Appiccato - Il Fauno Bevve L'acqua Della Sorgente (Track 6)

Home » F » Fiaba » XII L'Appiccato » Il Fauno Bevve L'acqua Della Sorgente
XII L'Appiccato
Release Year: 2004
Added By: Josh Highland

... e si volta e passa un'aquila che si porta gli occhi via -- madre mia, madre mia, dammi le ali o pensaci tu -.
E mia madre mi diede le ali ed il fauno si cerca gli occhi, tribù di nani, popoli sciocchi -- gira poi volta ti passa di la -.
Ed il fauno va per il bosco, strade di rovi muri di fosso, ma io vedevo il mondo dall'alto e lo posi sul dorso di un cigno.
- Nuotalo amico, portalo tu, nuotalo per la lunghezza del lago, il cammino è sempre vago ma se l'aiuti lo troverà -.
E fosti nuotato nel sangue del verme che ha fecondato la terra di fango e camminasti la strada di fango stando seduto in groppa ad un rospo.
Giganti giovani giocano e quelle sfere lucenti son le tue pupille, dici -- Scusate non sono balocchi, sono soltanto i miei poveri occhi -.
Ed i giganti gli rendono gli occhi, dicono: - scusa la nostra stoltezza, noi credevamo che fossero solo due grosse biglie di rara bellezza -.
- Grazie a te, angelo, tu mi hai salvato, mi sarei certo da solo smarrito, ringrazio pure i molti animali ed i giganti che sono gentili -.
Gli dissi: - Prego, non mi ringraziare, metti i tuoi occhi e non farti vergogna, scuso l'errore peraltro normale, non sono un angelo ma una cicogna.